• il rossetto, attori nel film.png

     

    di Damiano Damiani, 1960, 93'

    Martedì 19 settembre,ore 16:05,Teatro Miela,Trieste

    Un film in cui il regista tratteggia una adolescente dai molteplici aspetti contraddittori propri della sua età senza mai cedere a certa retorica del lolitismo.

    Silvana, una bambina dodicenne, si innamora di un uomo di trent'anni, Gino, rappresentante di commercio. La bambina tenta in tutti modi di attirare l'attenzione del giovanotto e alla fine i suoi sforzi sono coronati dal successo quando lei un giorno ferma Gino per dirgli di averlo visto uscire da una casa, dove è stata uccisa una donna [...]

  • cari genitori scena film.jpg

     

    di Enrico Maria Salerno, 1973, 94'

    Martedì 19 settembre,ore 14:30,Teatro Miela,Trieste

    Un film sul conflitto generazionale tra genitori e figli, proiettato nella copia 35mm di Gary Vanisian.

    "Una giovane signora borghese, Giulia Bonanni, va a Londra per rintracciare la figlia Antonia, diciottenne, che da mesi non dà più notizie di sè. Al pensionato, in cui la ragazza è vissuta nei primi tempi, non sanno più nulla di lei.e  un'amica di Antonia, Madò, assistente all'università, si offre di aiutare Giulia nella sua ricerca. Dopo un lungo peregrinare per Londra finalmente la donna ritrova la figlia

  • Evento unico stasera ai Mille Occhi: alle 20.45 la proiezione del ritrovato Il tentato suicidio nell'adolescenza (T.S. giovanile). Un film che segna la sconfitta della psichiatria prebasagliana rispetto ai conflitti dell'amore e gli impulsi di morte. Il film è stato ritrovato dalla Fondazione Micheletti di Brescia, uno degli archivi fondamentali per la storia del 900, che ha voluto, come seconda proiezione assoluta del film dopo quella nella città natale di Basaglia alla recente Mostra del Cinema di Venezia, quella nella città in cui Basaglia più radicalmente operò, Trieste. Ne testimonierà Michele Zanetti, ora presidente dell'Associazione Anno uno, che introdurrà la proiezione insieme agli archivisti della fondazione Stefano Guerrini e René Capovin.

    Pubblichiamo di seguito tutto lo scritto di Tatti Sanguineti sul ritrovamento del capolavoro di Olmi.

  • Il testimone, locandina.jpg

     

    di Pietro Germi, 1945, 98'

    Martedì 19 settembre,ore 12:15,Teatro Miela ,Trieste

    Un presunto assassino sta per essere condannato a morte in base alla deposizione di un testimone assolutamente convinto della infallibilità del proprio orologio. Ma quando si accorge che l'orologio, come tutte le cose umane, è soggetto ad errori e difetti, il testimone si affretta a rimangiare la deposizione ed a battersi perché l'imputato venga assolto.

     

     

  • il-cappello-da-prete-poggioli-scena-film.jpg

     

    di Ferdinando Maria Poggioli, 1944, 90'

    Martedì 19 settembre, ore 10:45, Teatro Miela, Trieste

    Il dissoluto barone di Santafosca, ultimo discendente di una famiglia nobile decaduta, durante le trattative per la vendita del proprio palazzo, uccide e getta in un pozzo un prete molto ricco. Il denaro rubato al religioso consente al barone di continuare a condurre una vita lussuosa, ma [...]

  • sono-uno-di-voi_LOCANDINA ermanno Olmi.jpg

     

    di Ermanno Olmi 2017, 76'

    Martedì 19 settembre, ore 9:15, Teatro Miela, Trieste

    Chi era Carlo Maria Martini, e perché ha significato tanto per i milanesi e in generale i cattolici.

    Si pongono queste domande Ermanno Olmi e Marco Garonzio, giornalista del Corriere della Sera che per decenni ha seguito l'uomo destinato a diventare arcivescovo di Milano, e insieme ne ripercorrono la vicenda umana e spirituale con una voce narrante dello stesso Olmi, che racconta in prima persona, come se fosse lo stesso Carlo Maria Martini a raccontarsi.

  • 19sett unico.jpg

     

    I Mille Occhi di martedì si aprono con la dedica cinematografica di Ermanno Olmi al Cardinal Martini Vedete, sono uno di voi. "La sua esistenza profetica è un dono che non va disperso", afferma Olmi che sceglie di essere lui stesso l'io narrante di un testamento etico interprete e lettore dei messaggi del cardinale spiegando così la scelta del titolo dato al film. [...]

  • LA_LUPA_MANNARA_A1_0038_2F.jpg

     

    di Rino Di Silvestro, 1967, 98'

    Lunedì 18 settembre 2017, verso le ore 0.00, Trieste, Teatro Miela

    Il conte Corrado ha una figlia, Daniela, affetta da gravi tare. La ragazza, infatti, violentata all'età di 15 anni odia tutti gli appartenenti al sesso maschile. Inoltre, erede della licantropia di cui era stata oggetto una ascendente vissuta duecento anni prima, nelle notti di luna piena diviene lupa mannara.

     

  • di Eckhart Schmidt, 1985, 102'

    Lunedì 18 settembre 2017, verso le ore 22.15, Trieste, Teatro Miela

    Dopo aver studiato negli anni '60 e '70 il cinema di Douglas Sirk, scrivendone come critico e arrivando anche a intervistarlo nel 1980, Eckhart Schmidt raggiunge l'apoteosi del melodramma sirkiano con Das Wunder ("Il miracolo"), resuscitando audacemente in chiave Cinéma-du-look il linguaggio espressivo in Technicolor del maestro.
  • gatto_nero_poster.jpg

    [Gatto nero]

    di Lucio Fulci, 1981, 92'

    Lunedì 19 settembre 2017, verso le ore 20.45, Trieste, Teatro Miela

    Philadelphia, 1840: lo scrittore Edgar Allan Poe è in preda a una disperata crisi creativa, che cerca di affogare nell'alcol. Mentre si affanna nel tentativo di partorire una storia, il denaro scarseggia e il gatto nero di sua moglie, Virginia, lo tormenta. Gli distruggerà la vita o ispirerà il suo racconto più famoso?

     

  • Kaiserstrasse frankfurt.jpg

    di Roger Fritz, 1981, 87'

    Lunedì 18 settembre 2017, ore 18.30, Trieste, Teatro Miela

    Susanne e Rolf vivono in una piccola città, sono molto innamorati e vogliono vivere insieme e in libertà. Rolf viene chiamato nell'esercito e Susanne, stanca dei suoi genitori litigiosi, si trasferisce a Francoforte per stare vicino a Rolf. Qui vive assieme allo zio omossessuale, Ossi, interpretato da Fassbinder, e viene velocemente introdotta nell'ambito mafioso e della prostituzione, rappresentato dal gangster viennese Johnny.
  • GLI UOMINI SONO NEMICI LOCANDINA.jpg

    I Mille Occhi dedica un incontro alla Fondazione Cineteca Italiana, in occasione dei suoi primi 70 anni (1947 - 2017). Lunedì 18 settembre alle 16.30 si terrà l'incontro Il museo sognato da Luigi Comencini, Alberto Lattuada, Mario Ferrari alla presenza del Direttore generale della Cineteca, Matteo Pavesi.La Cineteca, in questa occasione, presenterà un recente "ritrovamento d'archivio", Gli Uomini sono nemici (Carrefour des passions) di Ettore Giannini, film girato proprio nel 1947, l'anno di nascita della Cineteca, e che vanta la prima apparizione di Silvana Mangano e soprattutto la presenza della allora ventenne Valentina Cortese, la diva col foulard colorato, grande attrice di cinema e teatro, oggi novantaquattrenne.Gli uomini sono nemici è un film che era stato dato per disperso, di cui la Cineteca di Milano conservava una copia in negativo, successivamente restaurata. La pellicola è stata prodotta in Francia e in Italia, e la sua unicità risiede nel poter ascoltare le voci non doppiate degli attori dell'epoca. Inoltre, una delle composizioni musicali del film è firmata dal grande Nino Rota.La Resistenza fa da sfondo a rocambolesche avventure di spionaggio e controspionaggio. Il soggetto narra la vicenda di Mario De Falla, cantante in un locale notturno di Lisbona e che lavora per conto degli Alleati, e di una donna, Irene, che per varie ragioni finisce di tradirne la causa.

  • BEOGRADSKA TRILOGIJA [Trilogia belgradese]

    Pravac (Stevens - Duke), 1964,8'

    Plavi jahač (Godard - Art), 1964, 14'

    Kruznica (Juktevič - Count), 1964, 10'

    Prijepodne jednog fauna

    Verso le ore 15.00, Trieste, Teatro Miela

    Hot Klab of Frans ili Salt Peanuts

    Verso le ore 15.10, Trieste, Teatro Miela

  • Roger Fritz 2.jpg

     

    di Roger Fritz, 1971, 70'

    Lunedì 18 settembre 2017, verso le ore 12.45, Trieste, Teatro Miela

    Una giovane donna e un giovane uomo si conoscono e cominciano una relazione, non tanto per amore ma per solitudine. Lei lavora in una fabbrica di lampadine e vive in una casa per persone bisognose. Il film parla dei loro incontri e delle dinamiche che si creano nella loro relazione.

     

     

imilleocchi newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Condividi contenuti

Blog

Le novità e gli approfondimenti del festival!

www.milleocchisulfestival.tumblr.com