• It's not my soul, it's my heart...

     

  • CRISTIANA MONACA INDEMONIATA  LOCANDINA.jpg

     

    [La vocazione]

    di Sergio Bergonzelli, 1972, 102'

    Sabato 16 settembre 2017, ore 0.00, Trieste, Teatro Miela

    Durante un viaggio in aereo da Atene a Roma, la giovane e spregiudicata Cristiana, figlia di una prostituta d'alto bordo, e il suo amico Luca si congiungono per scommessa sotto gli occhi degli altri passeggeri. Proseguendo il volo, l'aereo incappa in una tempesta e sta per precipitare. Terrorizzata, Cristiana fa un voto [...]
  • Augusto_Genina.jpg

     

    di Augusto Genina, 1932, 80'

    Sabato 16 settembre 2017, ore 22.50, Trieste, Teatro Miela

    L'anziano Duca di Kilmarnok vive in solitudine in una grande villa piangendo la perdita dell'unico figlio, scappato anni prima con una ballerina e ormai morto. Dopo aver ricevuto una lettera e una fotografia che lo informano dell'esistenza del nipote Freddie, che ha ormai diciassette anni [...]

     

  • la scala musicale - scena 2.jpg


    NOSTRA MOGLIE - OUR WIFE - LA SPOSA RAPITA

    di James W. Horne, 1931, 20'

    Sabato 16 settembre 2017, verso le ore 20.45, Trieste, Teatro Miela

    e

    SCALE...MUSICALI

    di James Parrott, 1932, 29'

    Sabato 16 settembre, verso le ore 22.20, Trieste, Teatro Miela

  • man_file_1062586_1TheFireworksWoman.png

    Sabato 16 settembre 2017, ore 20.45, Trieste, Teatro Miela

     

    Appuntamento oggi in prima serata per l'unico hard di Wes Craven, realizzato (con pseudonimo Abe Snake) nel 1975, tra i due horror dei suoi esordi, L'ultima casa a sinistra e Le colline hanno gli occhi.


    È un film terribilmente affascinante e personale ... un'opera che rientra in quella ricerca sperimentale, realizzata all'interno del genere pornografico, successivamente etichettata come porno-chic [...]
  • Locandina Haschen in der grube.jpg

     

    [Il leprotto nella fossa]

    di Roger Fritz, 1969, 90'

    Sabato 16 settembre 2017, ore 18.15, Trieste, Teatro Miela

    Lesley è la figlia dell'amante di Maurice Pouliard, direttore d'orchestra, che, insieme a sua moglie, è in visita a Spoleto per un concerto durante il Festival dei Due Mondi. Lesley ha un rapporto con l'amante della madre, una relazione molto simile al rapporto fra Lolita e Humbert. [...]

     

  • lavirint.jpg

     

    di Zivojin Pavlovic, 1961, 3'

    Sabato 16 settembre 2017, ore 17.50, Trieste, Teatro Miela

    In Lavirint, il ragazzo e la ragazza vogliono avvicinarsi, ma in ogni loro tentativo, si affaccia un terzo uomo misterioso, impedendo con la sua presenza la realizzazione dei loro desideri. Costantemente disturbati, i due si separano.

    Un racconto simbolico realizzato nelle giornate grigie del 1960.


  • MONOLOG O SPLITU

    di Ivan Martinac, 1962, 7'

    Sabato 16 settembre 2017, ore 17.30, Trieste, Teatro Miela

    e

    FOKUS

    di Ivan Marinac, 1967, 7'

    Sabato 16 settembre 2017, ore 17.40, Trieste, Teatro Miela
  • ivan martinac.jpg

     

    di Zdravko Mustać, 2015, 62'

    Sabato 16 settembre 2017, ore 16.30, Trieste, Teatro Miela

    Documentario sul regista Ivan Martinac, tra gli artisti sperimentalisti più importanti attivi nel territorio jugoslavo negli anni Sessanta e Settanta, il personaggio di spicco di quegli anni nel contesto cinematografico.

    Con il suo lavoro e la visione d'avanguardia ha potenziato la famosa Onda nera serba, influenzando i maggiori rappresentanti come Žika Pavlović, Dušan Makavejev e Želimir Žilnik.

    Tornato per motivi personali a Spalato, Martinac prese rapidamente le redini del Kino Klub avviando delle lezioni di cinema e fondando una cineteca a supporto.

  • il tevere.jpg


    [Grandi fiumi d'Europa]

    di Giuliano Tomei, 1958, 28'

    Sabato 16 settembre 2017, ore 15.55, Trieste, Teatro Miela

    Documentario sul Tevere, parte di un più ampio progetto di cultura dal titolo "Grandi fiumi d'Europa": una serie di trasmissioni radiofoniche e televisive ideate e curate dallo scrittore Carlo Emilio Gadda, in qualità di redattore alla Rai-Radio Televisione Italiana, negli anni Cinquanta. Progetto che nasce dalla collaborazione dei vari "Enti radiotelevisivi dell' Europa occidentale e del bacino del Mediterraneo", trasmesso poi dalla Rai nel 1956.

  • glaz_1.jpg


    di Leïla Férault, 2016, 68'

    Sabato 16 settembre 2017, ore 14.45, Trieste, Teatro Miela

    Il tempo di una giornata, Luce Vigo apre per la prima volta ai figli le porte degli archivi dei suoi parenti, scomparsi quando lei era una bambina. Le parole di Luce ripercorrono la carriera cinematografica di Jean Vigo e dei suoi accompagantori: Stork, Kaufman, Dulac, Painlevé. [...]

  • JEM COHEN.jpg

     

    di Jem Cohen, 2010, 12'

    Sabato 16 settembre 2017, ore 14.30, Trieste, Teatro Miela

    Crossing Paths è un ritratto di Luce Vigo, critica cinematografica e unica figlia del celebre regista Jean Vigo. Commissionato dal festival spagnolo del documentario Punto de Vista, questo film unisce i ricordi di vita straordinaria di Luce, le sue riflessioni sul padre e le immagini del nord della Spagna. [...]
  • Roma ore 11 - 6.jpg


    di Giuseppe De Santis, 1952, 107'

    Sabato 16 settembre 2017, verso le ore 10.45, Trieste, Teatro Miela

    In seguito ad un annuncio di lavoro su un giornale, duecento ragazze si presentano ad un indirizzo in via Savoia per ottenere un posto di lavoro da dattilografa presso lo studio di un ragioniere.

    In un'Italia straziata dalla disoccupazione, si presentano per il colloquio le ragazze più disparate [...]
  • Tozzi come Luigi, non sa cosa fare, la città si dif.jpg

     

    È NATA UNA STELLA

    di Giorgio Moser, 1951, 11'

    Sabato 16 settembre 2017, ore 9.15, Trieste, Teatro Miela

    e

    LA CITTÀ SI DIFENDE

    di Pietro Germi, 1951, 84' 

    Sabato 16 settembre 2017, ore 9.30, Trieste, Teatro Miela

  • La cugina del prete di Wes Craven_Jennifer Jordan.jpg

     

    Il sabato mattina dei Mille Occhi è italiano con il germogliare del suo cinema, dalle 9.30. Apre il pomeriggio l'omaggio all'attrice Luce Vigo, ospite del Festival nel 2012 e recentemente scomparsa. Verrà scoperto alle 16.30 il primo tassello del percorso curato da Mila Lazić, presente in sala insieme alla critica cinematografica Diana Nenadić, sui grandi dell'avanguardia croata e sui loro rapporti con l'avanguardia serba.

    Dalle 20.45 , il sabato dei Mille Occhi avrà il suo fulcro in una serata di eros esplicito e vietata ai minori con la proiezione dell'unico hardcore del grande regista maestro dell'horror Wes Craven, La cugina del prete.

imilleocchi newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Condividi contenuti

Blog

Le novità e gli approfondimenti del festival!

www.milleocchisulfestival.tumblr.com