Texas selvaggio

(personaggi) the fabulous texan.jpg

 

Martedì / Tuesday 18


9.30

Fiori nel fango. Gemme Universal e Republic


 

Texas selvaggio Edward Ludwig, 1947, 95'.

The Fabulous Texan

Regia: Edward Ludwig; soggetto: Hal Long; sceneggiatura: Lawrence Hazard, Horace McCoy; fotografia: Reggie Lanning; montaggio: Richard Van Enger; musica: Anthony Collins; interpreti: William Elliot (voce Augusto Marcacci), John Carroll, Catherine McLeod, Albert Dekker (voce Gaetano Verra), Andy Devine; produzione: Republic; origine: USA, 1947; formato: 35mm, b/n; durata: 95'.

Copia 16mm (da 35mm) da Penny Video.

«La Republic ha apparentemente ascoltato i suggerimenti dei molti azionisti che spingevano per realizzare produzioni di prestigio, investendo budget importanti sui generi già collaudati dalla società. Texas selvaggio è un western nel pieno senso della parola e, come tale, rientra perfettamente nel percorso della Republic. Ma è anche, ovviamente, un progetto dispendioso, che con un cast guidato da William Elliott, John Carroll e Catherine McLeod sembra adatto per le sale di prima visione [...]. La storia vede Elliott e Carroll nel ruolo di due ufficiali confederati che ritornano in Texas dopo la guerra e trovano la propria terra controllata dai profittatori del nord e da una dispotica polizia di Stato. Per vendicare la morte del padre per mano di alcuni poliziotti, Carroll li affronta in una sparatoria e si vede costretto a fuggire sulle montagne. Elliott lo segue e i due iniziano una crociata contro la polizia. Ma Elliott decide che per ottenere dei risultati deve collaborare con il governo federale e diventa così sceriffo. Carroll invece intraprende una carriera da Robin Hood e deruba una banca con i suoi complici, diventando un criminale. [...] Il film ha una sequenza finale che, fra parentesi, resterà come una delle più ridicole mai viste, a meno che la Republic non si decida a tagliarla prima di uscire nelle sale. La scena mostra la McLeod nei panni di una vecchia nonnetta, mentre davanti a una statua del suo compianto marito ricorda che non fu l'unico a fare la storia del Texas». 

imilleocchi newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Condividi contenuti