L’ultimo ponte (Nikad vise)

ointe.png

Martedì / Tuesday 18

14.30

Castelli di sabbia, II. L'ultimo ponte (Nikad vise)

con la presentazione di/introduction by Diana Nenadic´

 

Most Ivan Martinac, 1977, 9'17'' 8 ft. 96 inq.

Regia, sceneggiatura, montaggio: Ivan Martinac;

fotografia: Andrija Pivčević;

suono: Wolfgang Amadeus Mozart;

produzione: Slavica film (Spalato);

origine: Jugoslavia (Croazia), 1977;

formato: 35mm widescreen, 1,66:1, b/n-col.;

durata: 9' 17'' 8 ft. (96 inq.).

Copia 35mm da Državni arhiv u Splitu.

 

Il corto sperimentale continua la tradizione del "film puro" [čisti film], chiamato anche antifilm, che utilizza la camera fissa, cioè la fissazione in senso ampio. Most è considerato dall'autore un film-poesia e perciò, come di consueto, fino alla fine non ne poteva conoscere il finale. Usando varie pellicole (colore e bianco-nero di diversa sensibilità), Martinac introduce determinati elementi machiavellici rispetto alla lotta tra uomo e macchina. Essendo la pellicola l'elemento più "visibile" del film, con l'alternarsi delle pellicole vuo - le dimostrare che le due parti opposte di Most, nell'ambito del loro conflitto, usano qualsiasi mezzo per raggiungere il fine.

 

 

Pismo iz Hrvatske Mihovil Pansini, 1991, 42'23''.

 

Regia, sceneggiatura: Ivan Ladislav Galeta;

fotografia: Milan Bukovac;

produzione: Hrvatski filmski savez;

origine: Croazia, 1993;

formato: VHS, col.;

durata: 4'.

Copia file digitale (da VHS) da Hrvatski filmski savez.

 

 

Nel 1993 lo sperimentalista Ivan Ladislav Galeta (1947-2014) nella sua lingua madre, l'ungherese, racconta l'atmosfera di tristezza e nonsense che regna attorno a lui, chiedendosene il perché. Le domande rimangono senza risposta. Dedicato all'amico regista Zoltán Silfis, vojvodinese di Subotica. È ancora un enig ma la scritta finale: «Zagreb, 7/10/1922 Ladislav».

 

 

Zadar nije za dar Zdravko Mustac´, Vlado Zrnic´, Vedran Cupic´, Dusko

Brala, 1992, 74'.

Regia: Zdravko Mustać, Vlado Zrnić, Vedran Ćupić, Duško Brala;

fotografia: D. Brala;

musica: V. Ćupić;

produzione: Samostalni vod umjetnika Zadar;

origine: Croazia, 1992;

formato: S-VHS, col.;

durata: 74'.

Copia file digitale (da S-VHS) da Hrvat -

ski filmski savez.

 

La scuola di cinema KinoKlub di Spalato ha lasciato forti impronte. Le lezioni di Martinac hanno dichiaratamente aperto la strada alle nuove generazioni di sperimentalisti e videoamatori. C'è sa pore d'avanguardia e di sperimentalismo croato nel lungometraggio Zadarnije za dar firmato da quattro autori, tra cui Zdravko Mustać, autore del documentario Martinac. La camera fissa è puntata sul ponte di Zara: le situazioni e i protagonisti cambiano, ma il ponte regge tutto, si oppone alla guerra. La paura e il pericolo si contrappongono al riflesso del sole sulla calma superficie del mare. Le riprese comprendono materiali girati tra il 16 settembre e il 6 dicembre 1991.

imilleocchi newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Condividi contenuti