Un ricordo di Gianni Menon

menon.jpg

Paolo Lughi ricorda su Il Piccolo (19 dicembre) la figura di Gianni Menon, che omaggiammo anni fa ai Mille occhi con la collaborazione dell'Officina Filmclub. Ne alleghiamo il pdf.
La capacità rabdomantica dei tre grandi Gianni della critica (Menon, Amico, Buttafava) è più che mai presente per chi oggi cerca di riscoprire i valori del cinema.
Gianni Menon, appassionato della Callas come Buttafava (e come Roberto Farina, altro grande scomparso), era allo stesso tempo capace di amare il film-opera di Gallone e Matarazzo.
E giustamente Paolo Lughi rievoca la segnalazione di "Sissignora" di Poggioli, film in cui s'incontra l'amore dell'altro Gianni che amava opera e cinema, Buttafava appunto, il quale lo indicò nel suo Top ten del cinema italiano per il referendum di "Bianco e nero" del 1988.
Le riscoperte vere rimangono, non restano scelte individuali di gusto.
Quest'anno per il nuovo referendum tra critici e registi sui migliori film della storia del cinema italiano, realizzato dal settimanale "FilmTV", il Top Ten del direttore dei Mille occhi ha convintamente ripreso il film di Poggioli nella sua scelta.

 

 

 

 

I 10 migliori film della storia del cinema italiano

 

lista di Sergio M. Grmek Germani

 

Excelsior (1913) di Luca Comerio

L'ultima avventura (1932) di Mario Camerini

Sissignora (1942) di Ferdinando Maria Poggioli

Tre storie proibite (1952) di Augusto Genina

L'ombra (1954) di Giorgio Bianchi

Amore mio (1964) di Raffaello Matarazzo

L'età del ferro (1965) di Roberto Rossellini

Seduto alla sua destra (1968) di Valerio Zurlini

Maria Zef (1981) di Vittorio Cottafavi

torneranno i prati (2014) di Ermanno Olmi

AllegatoDimensione
Menon Il Piccolo 19 dicembre.pdf354.94 KB

imilleocchi newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Condividi contenuti